Partners

Collaborano con Ars Militaris e sostengono la nostra iniziativa

Società Italiana di Storia Militare – SISM

La Società Italiana di Storia Militare, fondata nel 1984 da Raimondo Luraghi, è una libera associazione di docenti, studiosi e cultori di storia militare italiana e comparata, con sede in Roma. La Società ha per scopo la promozione degli studi di storia militare, mediante: l’organizzazione e la partecipazione a congressi, convegni, seminari ed altre manifestazioni culturali o scientifiche; la pubblicazione, anche periodica, di studi, notiziari e bollettini d’informazione; l’effettuazione di ricerche, anche d’intesa con enti, associazioni o privati; la concessione di borse di studio e di premi di laurea o di dottorato; la realizzazione o il patrocinio di altre iniziative dirette al perseguimento dello scopo sociale, anche su proposta di soggetti esterni. L’associazione non persegue fini di lucro.

 

Nuova Antologia Militare – NAM

Nuova Antologia Militare (NAM) si richiama idealmente ad Antologia Militare, la più antica rivista militare italiana, pubblicata a Napoli da Antonio e Girolamo Calà Ulloa fra il 1835 e il 1846.

NAM vuole essere un foro interdisciplinare e internazionale per lo studio storico dei conflitti, della guerra e del militare e per la critica storica di tutti i “saperi di guerra” sviluppati nelle altre scienze sociali e umane, con particolare riguardo alle scienze militari e agli studi strategici, geopolitici e di intelligence. 

Le collaborazioni includono articoli e recensioni. Le proposte vanno indirizzate al Direttore di NAM e gli articoli sono sottoposti a revisione tra pari a “doppio cieco”.

Casus Belli – Arma Mater Studiorum

Nato da una proposta studentesca, Casus Belli – Arma Mater Studiorum è un gruppo universitario che si impegna nell’analizzare la Storia Militare, un punto di vista oggi assente nell’Università di Bologna, in grado di fornire una maggiore comprensione delle società umane nel tempo. Adottiamo la prospettiva del ‘militare’, infatti, come zona d’indagine confinante e trasversale alle grandi correnti storiografiche oggi più frequentate.
Il gruppo propone cicli d’incontri con percorsi d’approfondimento diacronico e numerosi contenuti digitali; il tutto senza mai far venire meno un’elevata qualità scientifica.