Struttura Organizzativa

Comitato Scientifico-Editoriale

Fin dai suoi albori, nasce insieme all’esigenza dei primi studenti di Ars Militaris di rendere fruibili, pur nella cura della scientificità dei contributi, i materiali che gli incontri di Ars Militaris produceva. Dalla sua creazione, ad Aprile del 2019, viene affidato alle sapiente mani di Daniele Cal, elemento di sicura affidabilità. Viene affiancato da subito dai colleghi Matteo Sabbieri e Francesco Vezzani, garanzie di qualità ed efficienza. Con l’arrivo della prima ondata di matricole di Ars Militaris il CSE si ingrossa e inizia a produrre appunti e bibliografie sempre migliori e sempre più curate, periodicamente pubblicate su Facebook e su Instagram, e ora tutte scaricabili a questo link

link appunti

Oggi il CSE continua i suoi lavori sotto la nuova guida di Maddalena Maria Bressan, degna sostituta, che permetterà ad Ars Militaris di avere sempre un’efficiente redazione e di perseguire ancora la vocazione scientifica e accademica che anima questo gruppo di universitari.

Assemblea Dicembre 2019

Area Social

L’iniziativa pecca fin dall’inizio sull’aspetto tecnico, poche competenze e poca attitudine informatica rendono complessi i lavori nel primo anno di attività, soprattutto per Davide Biral, unico competente in materia e gestore della ormai ben avviata pagina FB, gestita da subito con grande attenzione. La vera svolta avviene da Settembre 2019, quando con l’inserimento delle nuove leve entrano in gioco competenze e capacità, ben impersonate dall’attuale responsabile di area, Roberto Ravelli. Insieme ai suoi colleghi di Area Ars Militaris ha iniziato a viaggiare a numeri altissimi su FB, si è espansa anche su Instagram con ottimi risultati e ora pure su Telegram, fino a giungere a questo sito. Si fermeranno? Al momento non sembra ci stiano pensando.

Assemblea Marzo 2020 via ZOOM

Area Relazioni Pubbliche

Dulcis in fundo, l’area organizzativa, pratica, tecnica, il cuore dell’attività di Ars Militaris. Comunicazioni coi docenti, comunicazioni col pubblico, relazioni con il Dipartimento e con l’Università, con la SISM, con Casus Belli , sviluppa i progetti dei cicli di seminari e coinvolge, in fase di progettazione, tutti i membri di Ars Militaris. Guidata fin dai suoi inizi da Giovanni Gomiero, il braccio “politico” dell’iniziativa in Università, ora si accinge a nuove sfide e nuovi progetti nelle sapienti mani di Giuseppe Carollo.